equilibrio-acido-alcalino-630x315

Psicosomatica

La psicosomatica è quella branca della medicina che si occupa dei disturbi organici che sono ricondotti ad un’origine mentale/affettiva.

Essa ha un ruolo di prevenzione, diagnosi e cura non solo dei disturbi emozionali, ma si fa promotrice di benessere e salute.

I disturbi psicosomatici sono quelle condizioni patologiche che comportano danni a livello organico, pur essendo causati o aggravati da fattori emozionali.

psicosomaticaIn psicosomatica, in rapporto all’apparato coinvolto, si possono distinguere:

  • Disturbi gastroenterici connessi a uno sviluppo precoce delle emozioni con sensazioni oscillanti fra sicurezza e fiducia e insoddisfazione e bisogno. I disturbi più palesi sono: gastrite, ulcera peptica e colite ulcerosa.
  • Disturbi cardiocircolatori determinati da stress sociali, inadeguatezza del proprio status rispetto alle proprie aspirazioni e continua vigilanza tra lotta e fuga. I disturbi più evidenti sono: cardiopatia ischemica e ipertensione essenziale.
  • Disturbi respiratori determinati da fattori emozionali risalenti alla relazione ambivalente con una madre iperprotettiva. La sindrome più significativa è l’asma bronchiale.
  • Disturbi dermatologici dove la pelle svolge anche la funzione di espressione delle emozioni di rabbia, fastidio e di significativa zona erogena dove si riflettono anche alcuni disturbi sessuali. I disturbi più evidenti sono: dermatite, prurito, acne, psoriasi.
  • Disturbi urogenitali che compaiono in momenti particolarmente importanti nella vita della persona. La sindrome più nota è l’enuresi o incapacità di inibire il flusso urinario.
  • Disturbi locomotori in cui il fattore psicologico gioca un ruolo eziologico. I disturbi più ricorrenti sono: cefalea, emicrania, bruxismo, reumatismo psicogeno.

Tutti questi disturbi, che appartengono alla branca della psicosomatica, possono essere curati abbinando alla cura medica un percorso terapeutico che tenga conto dei fattori emotivi scatenanti o perpetuanti la patologia.
La linea guida terapeutica deve prevedere: la cura dell’apparato coinvolto e l’approfondimento delle problematiche psicologiche della persona. La stragrande maggioranza delle volte si riscontrano emozioni represse ed elevati stress pervasivi.   

 

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestDigg thisShare on RedditEmail this to someone