Procrastinare: cause e soluzioni

Procrastinare: cause e soluzioni 

procrastinare: cause e soluzioni
Procrastinare: ansia e indecisione

Procrastinare è il comportamento tendente a rimandare volontariamente ogni tipo di attività per poi ridursi a compierla all’ultimo minuto con affanno e angoscia. E’ un’azione che, se esplicitata stabilmente, si può trasformare in “sindrome del procrastinare” con ricadute negative a livello professionale e di autostima. L’idea di posticipare le cose , rimandandole al futuro, è un’autoinganno che miete tante vittime ed è un accettabile surrogato, in quanto non si afferma che non si farà quella data cosa, ma che sarà compiuta nel futuro. A forza di rimandare in continuazione , ci si costringe a compiere le cose all’ultimo subendo una pressione spasmodica e senza la necessaria serenità e completezza dell’azione. Alcuni tendono a procrastinare l’inizio di qualsiasi attività, altri hanno difficoltà a proseguire nell’impegno dovuto, altri ancora rimandano all’infinito la chiusura del compito o attività intrapresa.  

 

procrastinare: cause e soluzioni
smettere di procrastinare

Procrastinare: cause e soluzioni. I Fattori salienti
Chi ha la tendenza a rimandare ogni cosa e non inizia mai, lo può fare per questi due fattori: può accusare una noia oppure ha paura pensando di non esserne capace. Nel primo caso ci troviamo di fronte a persone che subiscono i lavori, le mansioni, gli obblighi senza che riescano a farli propri e a goderseli; nel secondo caso le persone,invece, hanno poco autostima, non vogliono rischiare, hanno paura di commettere errori e delle conseguenze in termini di approvazione e disapprovazione da parte degli altri. Vivere sotto il peso di questi fattori invalidanti, significa mortificare e avvilire la propria esistenza. Quando lo studente fatica a iniziare a studiare una materia e la rimanda per ultimo, niente di strano che si trova a dover fronteggiare la propria paura di non essere all’altezza, di non capirla e di subirne un giudizio svalutante.  Quando, invece, si ha la tendenza ad arrivare in ritardo a lavoro, niente di strano che ciò possa essere causato dal poco entusiasmo sperimentato in quel settore professionale.  

Le persone che si bloccano a metà dell’opera e procrastinano in continuazione, possono essere indotte dalla “bassa finestra di tolleranza allo stress” che hanno e facilmente si scoraggiano di fronte a qualche difficoltà. Si lasciano irretire dalle paure irrazionali che non le consentono di agire.  Altre persone si lanciano in mille attività iniziali che poi difficilmente portano a termine e perciò facilmente abbandonano a metà dell’opera. Sono persone che si lasciano entusiasmare dalle novità che intraprendono di slancio, ma poi indietreggiano di fronte alla costanza e quotidianità dell’opera.  

procrastinare: cause e soluzioni
vivi il presente

Infine ci sono quelli che si bloccano alla fine non concludendo l’opera. L’esempio calzante è lo studente universitario che non consegna la tesi per laurearsi. Queste persone sono fondamentalmente dei perfezionisti e per tale disturbo trovano mille imperfezioni e mille titubanze a finire compiutamente un lavoro.
Sono presi dall’angoscia del risultato che prevedono negativo con la conseguenza di ricevere una disapprovazione o un esito non adeguato alle loro alte aspettative. Rimandano all’infinito il confronto con il giudizio altrui. Se poi la persona è anticonformista e ribelle a ogni obbligo esterno, allora il procrastinare nella fase finale sarà sostenuta da questa dinamica ribelle e anticonvenzionale. 

Per ultimo c’è il tipo pacifico e rilassato che affronta ogni incombenza con lentezza e lungaggine come se il tempo gli appartenesse e come se non dovesse mai avere un termine, un limite a ogni sua azione.

Procrastinare: cause e soluzioni. Le modalità usuali
Lo studente si dirà che inizierà a studiare fra un mese; il giovane rimanderà di cercare il lavoro dopo le feste; la ragazza giurerà che si metterà a dieta dopo aver assaggiato la dolcissima torta preparata dalla nonna; l’artigiano ritarderà ad aprire la bottega perché penserà che difficilmente ci sarà qualcuno ad aspettarlo al primo mattino; il dipendente si alzerà dal letto pochi minuti prima di entrare in fabbrica, fidandosi della sua abilità a guidare a tutta velocità e svicolando dal traffico cittadino; l’alcolista si prenderà in giro dicendosi che quello sarà l’ultimo bicchiere e poi la smetterà definitivamente.

Procrastinare: cause e soluzioni. Le tecniche risolutive 

procrastinare: cause e soluzioni
basta procrastinare
  • Concediti un’ora al giorno per iniziare ciò che hai messo da parte nel procrastinare;
  • Fissa tale momento e mantieni la realizzazione;
  • Chiediti: “Qual è la cosa peggiore che ti potrebbe capitare nello smettere di procrastinare?”;
  • Qual è la cosa migliore che invece ti potrebbe succedere?
  • Considera spietatamente la vita che stai conducendo;
  • Fatti coraggio e intraprendi l’attività che eviti da un certo tempo;
  • Immagina come cambierebbe la tua vita alla fine del tuo compito realizzato e che spiragli potresti vedere;
  • A chi ti critica, rispondi che hai bisogno di incitamenti;
  • Vivi il presente intensamente e inizia oggi stesso a dare una svolta a quello che il tuo cuore desidera;
  • Smetti di fumare…bere… ingozzarti… se questo è quello che hai sempre rimandato. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *