genitori-figli

Genitori sono tutte quelle persone che generano o danno la vita a un figlio. Ma oltre alla genitorialità biologica, esiste una genitorialità adottiva che viene considerata alla stessa stregua della prima sia in termini giuridici che socio-affettivi.

Tutti i genitori,però, hanno una responsabilità educativa da portare avanti per far crescere i loro figli a livello intellettivo,sociale, relazionale. Il loro compito, quindi, è quello di educare i figli nel rispetto di se stessi, degli altri e del mondo in cui vivono.
I genitori devono fungere sia da modelli positivi, sia da educatori che propongono sviluppo emotivo del bambino e regole da rispettare per saper vivere nel contesto sociale.
 Per questi motivi, i genitori sono delle figure importanti e insostituibili per la crescita armonica dei figli. Per realizzare tale processo evolutivo, essi devono essere empatici con i figli, flessibili nei metodi educativi e sicuri nel proporre regole e comportamenti emancipanti.

Le mie consulenze di coaching per genitori hanno la finalità di far prendere consapevolezza di ciò e di fornire strategie efficaci nella risoluzione dei vari problemi educativi. Esistono vari modelli educativi, ma non tutti sono adeguati alla struttura della personalità di un bambino; per questo motivo i genitori necessitano delle consulenze psicologiche per adattare tali modelli ai figli e non al contrario di piegare la personalità del bambino al modello educativo messo in atto.  Non esistono stili educativi perfetti o che vanno bene per ogni persona, ma essi si devono calibrare ai figli e alle loro personalità. Tali modelli devono essere efficaci per affrontare i vari problemi evolutivi che si possono incontrare nel prosieguo dell’interazione educativa come:

  • disturbo da deficit dell’attenzione con iperattività
  • disturbo oppositivo-provocatorio
  • litigi tra genitori e figli
  • il figlio che scappa d casa
  • ansia e fobia scolastica
  • il figlio che non vuole studiare
  • il figlio timido e che non ha autostima
  • il figlio vittima di bullismo

problemiscuolaQuando avviene una rottura relazionale tra genitori e figli, è necessario rivedere le strategie educative, le comunicazioni di regole, il rispetto dei doveri, onde evitare che i figli possano crescere in maniera distonica nel presente e nel futuro.

Per essere d’aiuto ai genitori nel loro ruolo educativo, utilizzo delle strategie adeguate ai singoli problemi e in tempi brevi riesco a produrre lo sblocco delle situazioni disturbanti.
Non ci troviamo di fronte a delle patologie conclamate e radicate nella vita del ragazzo, ma a comportamenti che devono essere affrontati cambiando approccio educativo e comunicativo.


I modelli educativi maggiormente in auge nella nostra società sono:

metacomunicazione_bambiniquello iperprotettivo, dove i genitori si sostituiscono ai figli perchè li considerano fragili e bisognosi di continue protezioni;

quello permissivo, dove i genitori non sanno far mantenere le regole e i confini generazionali;

quello autoritario, dove i genitori sono rigidi e poco empatici con i figli;

quello sacrificante, dove vige la credenza che ci si deve sacrificare al massimo per non far sentire i figli inferiori agli altri;

quello delegante, dove i genitori in cambio di assumersi la responsabilità dell’educazione, tendono a delegare tale compito ad altri (nonni,chiesa, scuola,associazioni);

quello intermittente, dove vige indecisione e oscillazione sugli stili educativi, a tal punto da suscitare confusione nei figli.

I genitori,quindi, sono chiamati ad essere autorevoli ed empatici nei riguardi dei loro figli per far sì che essi possano crescere in maniera armonica e serena.

Per tutti quelli che hanno difficoltà a gestire le relazioni con i propri figli, si danno delle garanzie di successo con delle terapie adeguate alle problematiche scolastiche-evolutive.
Sono delle terapie che mirano direttamente al problema e verificano se sia utile cambiare stile educativo, se rimotivare il figlio, se utilizzare delle strategie paradossali per sbloccare la situazione problematica.

genitori-e-figli1I genitori che sperimentano le nuove strategie innovative dell’approccio strategico, rimangono colpiti come “con poco ottengono molto”.

Tutto ciò è possibile perché si utilizzano delle logiche non ordinarie che fanno estinguere il problema. Tali strategie che attuo in terapia le insegno sia agli insegnanti nei corsi di formazione, sia agli stessi genitori nel corso “Genitori efficaci”.

Le concrete indicazioni di comportamento da attuare, porteranno gli stessi genitori a modificare le loro tentate soluzioni e a scoprire l’efficacia delle nuove.

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestDigg thisShare on RedditEmail this to someone