“Il dolore è un’esperienza sensoriale ed emotiva spiacevole, associata a un danno tessutale reale o potenziale, o descritta in termini di tale danno”

doloreTale esperienza sensoriale permette di conoscere l’intensità, la localizzazione o la durata dello stimolo nocicettivo. Esso si caratterizza per uno stato emotivo avverso che spinge all’azione.

Il dolore motiva reazioni di difesa o di fuga immediata che si traducono in riflessi sensomotori e reazioni neurovegetative, come pure potenzia il motivo dell’azione. Questi tre fattori: sensoriale, affettivo-motivazionale e cognitivo si influenzano reciprocamente ed elaborano l’esperienza soggettiva della percezione del dolore.

Nella percezione di esso, quindi, c’è una parte di reale sofferenza, un’altra parte di vissuto psicologico che può incrementare o decrementare la stessa sensazione nociva. Così il soldato in guerra, potrà non avvertire la ferita sanguinante se è dedito a mettersi in salvo e viceversa un piccolo fastidio sarà amplificato dall’eccessiva attenzione o preoccupazione che vi si pone.

dolore21La soglia di esso varia enormemente da individuo a individuo. Alcune persone temono e anticipano il dolore a un livello tale che non appena toccate trasformano in una sensazione di dolore l’approccio più inoffensivo. Questo tipo di paziente si incontra prevalentemente in odontoiatria, in colui che ha la “paura del dentista”.

Da quanto esposto, appare evidente che l’intervento psicologico, per quanto attiene al dolore, deve essere visto non di abolizione della sensibilità dolorifica, quanto in quella di eliminare o ridurre il turbamento sofferto dalla persona.

In pratica, ridurre l’ansia, le preoccupazioni, le tensioni, significa ridimensionare la reale portata della sofferenza e quindi incidere sullo stesso anche se per via indiretta.

Le tecniche ipnotiche costituiscono uno strumento eccezionale per portare un concreto aiuto a chi soffre e in particolare nei casi cronici o di aiuto nel campo oncologico.

Per alleviare il dolore utilizzo:

  • rilassamento progressivo

  • tecnica della distrazione

  • tecnica dello spostamento della sofferenza 

  • progressiva riduzione del fastidio 

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestDigg thisShare on RedditEmail this to someone